Contributi a sostegno delle fusioni dei Comuni

A partire dal 2016 in Veneto verranno assegnati contributi straordinari triennali per i nuovi comuni nati dalle fusioni. Lo dispone il provvedimento, adottato dalla giunta regionale del Veneto con il quale sono stati fissati i criteri per l’assegnazione e l’erogazione a favore dei comuni istituiti a seguito del procedimento di fusione, per contribuire alle spese sostenute nei processi di unificazione e di riorganizzazione.
Il contributo straordinario verrà assegnato ai nuovi comuni che saranno istituiti dopo l’adozione di questo provvedimento e i fondi saranno commisurati:
  • al numero dei comuni che si fondono (50.000 euro per ogni comune con un massimo di 200.000 euro),
  • alla popolazione dei comuni interessati (10 euro per abitante con un massimo di 50.000 euro),
  • alla spesa corrente degli enti in base al bilancio consuntivo dell’esercizio precedente alla fusione (50.000 euro in misura fissa a cui si aggiunge l’aliquota dello 0,5% da applicare sulle spese correnti, con un importo massimo di contributo di 100.000 euro).
L’importo del contributo sarà ridotto del 30% nel secondo anno e del 50% per la terza annualità.
Per maggiori informazioni clicca qui