In Veneto il 45% delle pmi ha un indebitamento superiore al proprio patrimonio

In Veneto il 45% delle imprese presenta un indebitamento superiore al proprio patrimonio. Il dato veneto, relativo ad imprese con un fatturato compreso tra 500mila e 50 milioni di euro, è superiore alla media nazionale (38%), mentre il numero di imprese che hanno registrato un utile è in proporzione inferiore al dato medio complessivo (70% Veneto e 76% Italia). I dati fanno riferimento all’esercizio 2010 e sono emersi da uno studio di Eidos Partners in cui si sottolinea come la situazione del Veneto desta maggiore preoccupazione rispetto al contesto nazionale. Per il 2011, inoltre, si attende un nuovo peggioramento data la stretta sul credito ed il perdurare della crisi.

Intanto la Banca d’Italia ha reso noto che nel primo trimestre 2012 si registra un forte rallentamento nella domanda di prestiti da parte delle imprese ed anche per la famiglie la richiesta è debole, nonostante sia diminuito il grado di restrizione dei criteri per la concessione dei prestiti. Questo allentamento deriva, secondo gli esperti finanziari, alle minori difficoltà di accesso al finanziamento sui mercati dei titoli di medio-lungo termine ed ai minori problemi di liquidità incontrati dalle banche. Nonostante, dunque, condizioni di credito meno critiche, la domanda di prestiti risulta debole ed il dato potrebbe ulteriormente ridimensionarsi visto che le previsioni per i prossimi mesi non sono molto ottimistiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *