Piano europeo per lo sviluppo della mobilità elettrica

L’Unione Europea ha lanciato la Clean Fuel Strategy, un piano per la diffusione dei carburanti alternativi ed in quest’ottica sta promuovendo la diffusione dei punti di ricarica pubblici per le auto elettriche, le cosiddette “colonnine”. Secondo i piani della Commissione in Italia dovranno essere almeno 125mila entro il 2020.

E l’accordo siglato ieri tra Enel e Eni si colloca proprio su questa linea: si tratta di una sinergia tra i due Enti per installare nelle stazioni di servizio Eni le colonnine di ricarica per le auto elettriche progettate da Enel, che in 20-30 minuti dovrebbero garantire il rifornimento di energia. L’esperimento partirà dal Veneto e dall’Emilia Romagna con l’obiettivo di estendere la rete dei punti pubblici di ricarica anche fuori città.

A sostegno  della diffusione delle auto elettriche e lo sviluppo di una nuova forma di mobilità è stato, inoltre, presentato nei giorni scorsi il primo servizio dedicato all’assistenza stradale per veicoli ibridi ed elettrici: una rete di assistenza capace di intervenire per la messa in sicurezza delle auto ibride ed elettriche su tutto il territorio nazionale.

Potenziare il territorio con una rete capillare di punti di rifornimento ed implementare nuovi servizi a sostegno di una mobilità alternativa sono iniziative utili per raggiungere gli obiettivi prefissati dall’Unione Europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *