Leggero calo dei fallimenti in Veneto nei primi sei mesi del 2015

Nel secondo trimestre 2015 le imprese che hanno aperto una procedura fallimentare sono state 3.800, in diminuzione dell’11,3% rispetto allo stesso periodo del 2014: si tratta del calo più consistente registrato in un singolo trimestre dall’inizio della crisi. Considerando il primo semestre dell’anno si contano in Italia 7.600 fallimenti, in calo del 6,8% rispetto al 2014.

A livello territoriale, secondo i dati Cerved, il Nordest presenta un calo contenuto: -3,5% fallimenti nei primi sei mesi del 2015 contro il -11,7% del Nordovest e il -8,9% del Mezzogiorno. Il Centro rimane, invece, stabile (-0,4%). La ridotta diminuzione di fallimenti nell’area nord orientale deriva da un leggero calo di fallimenti in Veneto (-2%) e da una crescita del fenomeno in Trentino Alto Adige (+6,9%) e in Friuli Venezia Giulia (+10,9%). Solo l’Emilia Romagna presenta un calo consistente (-9,8%).

Per maggiori informazioni clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *