Vendite secondo trimestre al +2,7%

Il commercio, nel secondo trimestre 2015, sulla base dell’indagine VenetoCongiuntura, ha registrato un incremento delle vendite pari a +2,7% rispetto allo stesso periodo del 2014.

Le vendite al dettaglio hanno registrato andamenti diversificati: le medie e grandi superfici hanno segnato un +3,8%, mentre gli esercizi di piccola superficie hanno contenuto la flessione delle vendite nella misura del -0,3%.

In base alle tipologie merceologiche il fatturato dell’alimentare ha segnato +1,8%, per quello non alimentare +1,1%, mentre per i supermercati, ipermercati e grandi magazzini la crescita è stata del +3,8%. Le medie e grandi superfici hanno anche ritoccato con un +0,4% i prezzi di vendita, registrato un +4,6% dell’occupazione e +1,1% gli ordinativi ai fornitori. Al contrario per la piccola distribuzione tutti gli indicatori hanno evidenziato il segno meno (-0,2% i prezzi, -1,2% gli ordinativi ai fornitori, -0,8% l’occupazione).

Per quanto riguarda le previsioni per i prossimi tre mesi si attenua il clima di fiducia degli imprenditori. Il saldo tra chi prevede un aumento e chi una diminuzione del volume d’affari è di -3,5% (+4,8% nel trimestre precedente) mentre per gli ordini è di -9,7% (-4,9% precedente).

Stabile invece il saldo dei giudizi sull’occupazione, che si attesta a -3,2 mentre sul versante dei prezzi si prevede un saldo leggermente positivo +0,8%, prospettando quindi un ritocco verso l’alto dei listini

Per maggiori informazioni clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *