Il Piano operativo nazionale per le città metropolitane 2014-2020

Il PON Metro 2014-2020 assegnerà alle città metropolitane delle regioni più sviluppate, tra cui Venezia, circa 40 milioni di euro in sette anni e a quelle delle regioni meno sviluppate circa 90 milioni di euro ciascuna. La dotazione finanziaria del Programma per i suoi sette anni di durata è di circa 893 milioni di euro, di cui 588 milioni di Fondi strutturali europei (nello specifico 446 milioni di Fondo europeo di sviluppo regionale e 142 di Fondo sociale europeo) e 305 di co-finanziamento nazionale.

Il PON Metro 2014-2020 è dedicato allo sviluppo urbano e prevede interventi nei settori dell’agenda digitale, dell’efficienza energetica, della mobilità sostenibile, del disagio abitativo e dell’economia sociale. Due sono le direzioni principali del programma:

  • ridisegno e modernizzazione dei servizi urbani per i residenti e gli utilizzatori delle città utilizzando metodi e tecniche innovative, anche legate allo sviluppo di servizi digitali (smart city);
  • promozione di pratiche e progetti di inclusione sociale per la popolazione e i quartieri in condizioni di disagio, attraverso la riqualificazione degli spazi e la previsione di servizi e percorsi di accompagnamento.

Le aree interessate dal PON Metro 2014-2020 sono 14:

  • le 10 Città metropolitane individuate con legge nazionale (Bari, Bologna, Genova, Firenze, Milano, Napoli, Roma, Torino, Venezia e Reggio Calabria);
  • le 4 Città metropolitane individuate dalle Regioni a statuto speciale (Cagliari, Catania, Messina e Palermo)

I programmi di finanziamento di ciascuna area metropolitana saranno gestiti dalle Autorità urbane, soggetti istituzionali che avranno non solo il compito di approvare i finanziamenti ma anche di definire i procedimenti per dare operatività al Programma.

Per visualizzare una bozza del Pon Metro 2014-2020 clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *