Meno infortuni sul lavoro, ma in aumento gli incidenti mortali

In Veneto il numero di infortuni sul lavoro nel 2011 scende (-7%), proseguendo su un trend discendente già registrato nel 2010 (-23% rispetto all’anno precedente). Il dato può sembrare positivo, ma si deve tenere conto che l’andamento riflette il calo occupazionale degli ultimi due anni ed il minore numero di ore lavorate. Ciò però non frena il numero di decessi che invece nel 2011 si segnala in leggero aumento rispetto all’anno precedente (84 contro 83). Con la crisi, dunque, c’è il rischio che si faccia meno attenzione alla sicurezza e che non vengano rispettate tutte le norme previste per la prevenzione sui luoghi di lavoro.

Secondo i dati della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli infortuni sul lavoro il maggior numero di episodi avviene nell’industria manifatturiera, nelle costruzioni e in agricoltura, mentre a livello territoriale la provincia più colpita è Verona (17.102 incidenti), seguita da Vicenza (16.047), Treviso (14.694), Padova (14.174) e Venezia (13.118).

Tra le vittime 13 sono donne, e Treviso con 20 decessi è la provincia che detiene questo triste primato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *