Cig +2,5% nei primi sei mesi; licenziamenti a quota 19mila

Nella prima metà dell’anno in Veneto sono state aperte 605 procedure di crisi coinvolgendo 15.182 lavoratori. Per quanto riguarda le dinamiche del mercato del lavoro in soli sei mesi i licenziamenti individuali sono stati pari a 14.319, con un incremento del 21,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; circa tremila lavoratori in più che provengono soprattutto dalle imprese più piccole, con al massimo 15 dipendenti. Ai licenziamenti individuali, poi, vanno aggiunti i licenziati con le procedure collettive di mobilità: 4.600 tra gennaio e giugno. In tutto quasi 19 mila hanno perso il lavoro, con una variazione pari a +3,6%. Per quanto riguarda le ore di cassa integrazione, secondo l’ultimo rapporto di Veneto Lavoro sulle crisi aziendali, l’ordinaria, in sei mesi, ha registrato una crescita del 40% sullo stesso periodo del 2011 e quella in deroga del 10%. Si contrae, invece, la cig straordinaria (-20,6%) per una variazione complessiva pari a +2,5% (44,9 milioni le ore di cig totali autorizzate).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *