Contratti di rete: il Veneto è quarto

Il contratto di rete consiste in un accordo attraverso il quale più imprenditori si impegnano a collaborare al fine di accrescere la propria capacità innovativa e la propria competitività nel mercato. Sono passati due anni e mezzo dalla costituzione della prima rete di imprese in Toscana, e secondo gli ultimi dati diffusi dall’Agenzia Retimpresa di Confindustria sono circa 2.800 le imprese che attualmente aderiscono a questo strumento. In totale in Italia i contratti di rete sono 523 e in termini regionali la graduatoria è guidata dalla Lombardia (644), seguita da Toscana (442) ed Emilia Romagna (312). Il Veneto si colloca al quarto posto con 240 imprese aderenti (8,6% del totale), seguito poi da Lazio (142), Marche (133) e Piemonte (125).

Alcune caratteristiche dei contratti di rete. Questi accordi, in prevalenza, avvengono a livello locale, visto che solo il 30% risultano sovraregionali e coinvolgono principalmente società di capitale (1.880). In genere coinvolgono tra le 4 e 9 imprese (46%), ma sono frequenti anche i contratti di rete di dimensioni più contenute (2-3 imprese 42% del totale).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *