Export debole nel 3° trimestre

Nei primi 9 mesi del 2012 le esportazioni venete sono cresciute dell’1,5% rispetto a quanto fatto registrare nello stesso periodo dell’anno scorso. Tale incremento è tuttavia inferiore alla media nazionale (+3,5%), ma superiore al dato relativo al Nordest per cui si registra un incremento del +1,1%. La contenuta crescita deriva in particolare per la flessione dei flussi verso i Paesi Ue (-1,9%), mentre crescono quelli diretti verso i Paesi extra Ue (+6,5%).

Le province. A livello territoriale Vicenza e Treviso sono nella top 10 tra le province maggiormente votate all’export (3° e 8°) con una variazione rispettivamente pari a +2,8% e -7,5%. La più dinamica però è Verona (+4,6%), mentre Padova segna un +3,9%.

I settori. Per quanto riguarda i settori dell’export il tessile, i macchinari e le calzature sono calati rispettivamente del -5,6%, del -4,9% e del -3,8%. In crescita , invece, i mezzi di trasporto, i prodotti chimici e farmaceutici, gli alimentari e bevande e la metallurgia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *