Distretti Veneto: export in crescita

Nei primi nove mesi del 2012 l´export dei distretti del Triveneto nel suo complesso è rimasto fermo sui livelli 2011. Sul dato del Triveneto ha pesato il forte calo delle esportazioni del Friuli Venezia Giulia (-10,7%), mentre per il Veneto si rileva un ritmo di crescita pari a +2,4% e per il Trentino Alto Adige un incremento del +10,8%.

Sono questi i principali risultati che emergono dal Monitor dei Distretti del Triveneto curato dal Servizio Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo. Nonostante la frenata in Germania i distretti del Veneto sono riusciti a crescere grazie ai buoni risultati ottenuti negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Cina, Russia ed Emirati Arabi Uniti. Si sono messi in evidenza l’occhialeria di Belluno e due distretti agro-alimentari, il prosecco di Conegliano-Valdobbiadene e i dolci e la pasta veronesi. In crescita anche tutti i distretti del sistema casa della regione.

In flessione nel terzo trimestre del 2012 i poli tecnologici del Veneto: biomedicale di Padova e l’ICT veneto, quest’ultimo registra un calo accentuato delle vendite in Germania, principale sbocco commerciale, in parte compensato dall’incremento delle vendite negli Usa e Svizzera.

 

Visualizza comunica stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *