Trend negativo degli impieghi nel 2° trimestre 2013

I dati dell’accesso al credito nel 2° trimestre evidenziano una flessione degli impieghi in Veneto pari a -3,2%, in linea alla media Italia (-3,1%). A livello provinciale, secondo gli ultimi dati della Banca d’Italia, è Verona che evidenzia la contrazione più ampia (-7,8%), seguita da Vicenza (-4,1%) e Rovigo (-3,8%); la dinamica per Venezia e Treviso, invece, risulta stazionaria. Se si restringe il campo di osservazione alle sole imprese produttrici, si registra una contrazione più ampia degli impieghi (intorno al 6% in Veneto) con Rovigo e Padova ad evidenziare i ridimensionamenti più rilevanti (rispettivamente -9% e -8,2%). Scorrendo la graduatoria seguono, poi, Vicenza (-6,7%), Treviso (-6,4%), Verona (-4,7%), Belluno (-2,3%) e Venezia (-1,7%)

Per quanto riguarda i depositi, invece , nello stesso periodo crescono del 6,2%, trend leggermente al di sotto della media Italia (+7,1%), con la provincia berica ad evidenziare un incremento a due cifre (+15,7%). Anche nelle altre province si registra una crescita significativa, eccetto Treviso per cui il trend di crescita si attesta di poco sopra il punto percentuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *