Accordo tra Governo e Regione Veneto sul piano casa

Il comunicato della Presidenza del Consiglio afferma che è stato trovato un accordo fra le esigenze regionali di sviluppo del territorio e le competenze comunali sulla tutela delle proprie zone, così da scongiurare l’impugnamento da parte dei sindaci di fronte alla Consulta.

La Regione, in sostanza, si è impegnata ad apportare alcune modifiche alla legge riconoscendo ai Comuni la possibilità, attraverso le procedure della variante semplificata dei piani urbanistici, di apporre limiti al nuovo Piano Casa. L’impegno sottoscritto esplicita che gli interventi previsti dal Piano non troveranno applicazione per quegli edifici oggetto di specifiche norme di tutela urbanistica e territoriale anche in relazione a quegli strumenti che saranno approvati dai Comuni dopo l’entrata in vigore della suddetta legge.

Per leggere il comunicato del Governo clicca qui

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *