Record di cirsi aziendali nel 2013

Nel 2013 le imprese che hanno annunciato l’avvio delle procedure di crisi sono state 1.465, (+23% rispetto al 2012 e +67% rispetto al 2011). In crescita risulta anche il numero delle aziende “esordienti” (885 contro le 784 dell’anno prima), vale a dire quelle che segnalano per la prima volta difficoltà a mantenere l’occupazione.

Per quanto riguarda i lavoratori coinvolti, secondo l’ultimo report di Veneto Lavoro sulle crisi aziendali, si tratta di 42.248 occupati, in crescita del 21,6% rispetto l’anno precedente e con  un numero più che raddoppiato rispetto al 2011.

La crescita delle crisi aziendali si ripercuote sul numero di licenziamenti collettivi: poco meno di 12.500 unità contro le 8.500 registrate nel 2012; lo stock di lavoratori in lista di mobilità ha superato le 21.000 unità, +2.600 individui rispetto al contingente di fine 2012. I licenziamenti individuali, infine, hanno riguardato oltre 15.700 imprese (si tratta in prevalenza di licenziamenti attivati dalle piccole imprese), per un totale di 29.354 lavoratori, numero in calo rispetto al 2012 in cui l’ammontare risultava superiore di quasi 3.400 licenziamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *