In aumento le assunzioni a tempo determinato

Nei primi sei mesi del 2014 il numero di assunzioni a tempo determinato in Veneto ha superato quota 224 mila con un incremento di quasi l’11% rispetto ai corrispondenti valori dell’anno precedente.

Valutando tali dinamiche per motivo di assunzione gli impieghi stagionali rappresentano il 26% del totale (periodo febbraio-giugno), le sostituzioni sono il 13%, mentre la quota restante (circa il 60%) si riferisce agli “altri tipi di assunzione” che registrano un incremento del 13% rispetto lo stesso periodo del 2013.

Il settore dei servizi è quello che in termini assoluti sembra beneficiare maggiormente di tale misura (circa il 70% delle assunzioni non stagionali e non sostitutive), ma nel confronto con lo stesso periodo del 2013, è l’industria, a cominciare dai settori del made in Italy, che evidenzia la propensione più accentuata (+28%).

I dati quindi sembrano dimostrare che la possibilità di togliere la causale obbligatoria abbia favorito il mercato delle assunzioni, interessando principalmente le zone del trevigiano e vicentino visto che i progressi in tali aree arrivano al 20%.

Per maggiori informazioni consulta la nota di Veneto Lavoro – Misure / 54

16/09/2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *