Assunzioni tempo indeterminato: +51% in Veneto nel 1° semestre 2015

Dopo due anni di saldi negativi, i contratti a tempo indeterminato in Veneto sfiorano il saldo zero su base annuale (giugno 2014-giugno 2015), grazie alla crescita sostenuta registrata negli ultimi sei mesi. È quanto emerge dall’aggiornamento pubblicato da Veneto Lavoro, sulla base del dati del Sil (Sistema informativo lavoro) Veneto.

Rispetto a Giugno 2014, i contratti a tempo indeterminato sono aumentati del 55% (9.600 contro 6.100) mentre il confronto fra il primo semestre 2015 e la prima metà dell’anno precedente mostra un incremento del 51%, con un totale di 66 mila i contratti a tempo indeterminato attivati finora nel 2015.

Le imprese coinvolte nelle assunzioni a tempo indeterminato sono, in totale, 29.000 di cui 18.000 hanno attivato un solo contratto mentre 9 aziende hanno superato le 100 assunzioni.L’incremento del tempo indeterminato non penalizza i rapporti a termine, che rimangono stabili mentre crescono del 12% le trasformazioni. Si conferma il rallentamento dell’apprendistato, anche per effetto della maggiore concorrenzialità del nuovo contratto a tutele crescenti.

Una dinamica da tenere sotto osservazione è quella relativa alle cessazioni di rapporti di lavoro a tempo indeterminato: l’aumento del 9% contrasta con l’elevato tasso di sopravvivenza al 30 Giugno, indice forse di un “orientamento strategico” per operare una transizione dai vecchi contratti a tempo indeterminato ai nuovi rapporti che beneficiano dell’esonero.

Per maggiori informazioni clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *