L’export Veneto verso i Bric sale del 47%

In forte ascesa l’export veneto nei Paesi Bric. Le esportazioni venete verso i mercati Bric (Brasile, Russia, India e Cina) nel 1° semestre 2011 sono aumentate del 47%, rispetto allo stesso periodo del 2010. Con un giro d’affari superiore ai 2 miliardi di euro il Veneto è la terza regione in Italia, dopo Lombardia ed Emilia Romagna, come fatturato prodotto attraverso le esportazioni verso i mercati emergenti.

Treviso e Vicenza maggiormente proiettate verso i Paesi Bric. L’analisi per territorio colloca Treviso e Vicenza ai primi posti della graduatoria italiana delle province maggiormente proiettate verso i mercati Bric (rispettivamente al ed al 5° posto ) con una quota di fatturato prodotto pari rispettivamente al 5,5% e 4,8% del totale del transazioni italiane verso questi Paesi. In testa alla graduatoria ci sono MIlano (2,13 miliarid) e Torino (810 milioni).

Quota di mercato verso i Bric in crescita. Per il Veneto l’export verso i Paesi Bric rappresenta l’8,6% del totale delle transazioni oltre confine contro una media nazionale del 7,3% e testimonia la maggiore capacità delle imprese venete a penetrare ed acquisire nuove quote di mercato nei Paesi emergenti. Tale incidenza, se confrontata con quella di altri Paesi europei è inferiore solo a quella della Germania (11%).

Macchinari ed apparecchiature elettriche i prodotti maggiormente esportati. Per quanto riguarda i materiali più venduti il 37% è rappresentato da macchinari ed apparecchiature elettriche e per uso domestico seguiti a distanza dai mezzi di trasporto (veicoli e rimorchi) , dai prodotti chimici, dai capi di abbigliamento e dagli articoli in pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *