Nuove figure professionali per il settore calzaturiero

Negli ultimi tempi sono state avviate attività di formazione per creare nuove figure altamente specializzate da inserire nel settore calzaturiero ed in grado di operare con strumenti e macchine ad elevato contenuto tecnologico.

L’industria calzaturiera soprattutto quella che lavora per i mercati esteri e per i brand più importanti, nonostante la crisi, cerca di tenersi pronta nel momento in cui l’economia ripartirà e sta cercando nuove figure da inserire nei processi produttivi. La produzione calzaturiera, infatti, si è evoluta ed oggi vengono impiegati strumenti e macchinari computerizzati che richiedono figure altamente specializzate per gestire tali processi.

Proprio per far fronte a questa necessità nel territorio veneto ed in particolare nel distretto calzaturiero della Riviera del Brenta, sono state avviate nuove attività di formazione per attirare giovani nel settore. Oltre ai corsi base sono stati istituiti nuovi corsi per la formazione di esperti in design tecnico, operatori Cad e Cam e coordinatori di collezione; figure ad elevato valore aggiunto e che hanno dimestichezza con i nuovi strumenti tecnologici che oggi vengono utilizzati nelle fasi di produzione. Queste attività formative sono rivolte a giovani laureati od in possesso di un diploma superiore, ma anche a chi è già impiegato nel settore ed è interessato ad ampliare le proprie competenze. Secondo gli addetti ai lavori l’evoluzione della produzione calzaturiera potrebbe aprire nuove opportunità di sbocco, soprattutto per i giovani, con buone prospettive di impiego nel prossimo futuro, nel momento in cui si sbloccheranno i mercati internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *