Meno traffico sulle autostrade nel 2012

La crisi si ripercuote sui viaggi in autostrada: -6,9% rispetto lo stesso periodo del 2011, con una flessione più marcata tra i veicoli leggeri (-7,4%) rispetto a quelli pesanti (-5%).

I risultati, che si riferiscono ai primi sette mesi del 2012, sono pesantemente condizionati dall’aumento del prezzo della benzina (+17,7% dal settembre 2011 a quello 2012) e dalla minore reddito disponibile delle famiglie, che limitano i viaggi per il tempo libero ed il consumo in autostrada.

Per quanto riguarda la rete autostradale veneta, secondo quanto emerge dal rapporto AISCAT di luglio 21012, si registra in media un calo attorno al 6%, con una flessione leggermente più moderata per il tratto della A4 gestito dalla CAV (-5,7%). La distinzione tra veicoli leggeri e pesanti riflette una diminuzione più marcata tra le auto e moto, come evidenziato anche a livello nazionale, con flessioni superiori ai 6 punti percentuali sia per quanto riguarda la BS-PD (6,2%) che la Mestre –Trieste (-6,6%). Per le tratte di competenza di Autovie Venete si registra, comunque, una flessione meno marcata rispetto alla media nazionale della circolazione di veicoli pesanti (-4,3%), mentre oltre al 5% si segnala la perdita nelle altre tratte autostradali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *