Saldo negativo per le imprese venete nel 2012

Il bilancio per le imprese venete è negativo: nel 2012 si sono registrate 32.303 cessazioni a fronte di 29.533 iscrizioni per un saldo pari a -2.770 imprese, il peggiore d’Italia. Anche Piemonte ed Emilia Romagna evidenziano saldi negativi rilevanti (perdita rispettivamente di 1.930 e 1.389 attività imprenditoriali), ma in generale il risultato complessivo per il territorio nazionale registrato da Unioncamere-Movimprese evidenzia un +18.911 (+0,31% rispetto al 2011) grazie all’exploit di Lazio (+9.389), Lombardia (+5.687) e Campania (+5.167).

Tornando al Veneto l’artigianato è il comparto che ha subito maggiormente questa dinamica negativa con un saldo annuale pari a -2.505 imprese (-1,77%) ed i settori in maggiore difficoltà sono risultati essere edilizia, manifatturiero e commercio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *