In crescita il ricorso ai voucher nel 2012

In Veneto l’impiego dei voucher per il pagamento delle prestazioni da lavoro accessorio è cresciuto del 16% nell’ultimo anno (poco meno di 2 milioni di pezzi da 10€ in valore assoluto).

Il trend del 2012. Secondo i dati Inps, il ricorso a tale forma di pagamento è maggiormente cresciuto nel settore del turismo e del commercio, ma anche nei servizi domestici si rileva un incremento significativo. L’agricoltura rappresenta però il settore di maggior utilizzo con l’impiego di circa il 60% dei voucher complessivi, soprattutto in riferimento alle prestazioni di carattere stagionale, mentre nelle mansioni  più costanti si rileva una leggera flessione.

Province. Verona è tra le province venete quella che assorbe la quota maggiore (il 25% del totale), seguono poi Vicenza (18%) e Treviso (16%), in cui si rileva un ampio utilizzo di questa forma di pagamento nell’ambito agricolo (42% del totale provinciale). Anche nelle manifestazioni sportive e di carattere pubblico l’impiego dei voucher è significativo, soprattutto a Rovigo (oltre 6mila), mentre nei servizi domestici sono Vicenza e Verona a farne maggior uso (rispettivamente 6.200 e 5 mila). Padova registra il primato di utilizzo dei voucher per il servizio di consegna porta a porta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *