Rete wi-fi nelle città: Veneto quinto in Italia

Il wi-fi pubblico per il collegamento a internet è una realtà consolidata ed è un primo servizio che va nella direzione della smart city. Sulla base di tale premessa è stata presentata una mappa aperta del wifi italiano: un database capace di raccogliere tutte le porte di accesso senza fili alla rete sul territorio italiano. Si chiama CheWifi! ed è stata creata da CheFuturo!. Gli utenti interessati potranno scaricare la nuova app di CheFuturo!, che darà accesso all’intero database e segnalerà gli hotspot disponibili più vicini a chi si connette. Secondo i primi dati diffusi su un totale di 24 mila hotspot italiani, il Veneto è la quinta regione d’Italia per diffusione dei punti dove è possibile navigare gratuitamente. Tra i capoluoghi Venezia è la prima città in Veneto per numero di punti di accesso (quasi novecento pari al 3,7% del totale, tra pubblici e privati), Verona poco più di 600 (il 2,5%), Padova poco più di duecento. Più indietro le altre città capoluogo, che attualmente hanno una copertura del servizio più limitata, ma ormai sono sempre più numerose le iniziative che vanno in questa direzione: è il caso per esempio della connessione Padova wi fi che offre ai cittadini / utenti un servizio avanzato che consente attraverso la rete di fornire informazioni utili a chi si muove all’interno del centro storico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *