Primi segnali di ripresa nel commercio, ma acquisti di beni durevoli ancora in frenata

Nel terzo trimestre 2013 il fatturato del commercio ha registrato un incremento del +1,1% rispetto allo stesso periodo del 2012, con una crescita più contenuta, invece, rispetto al trimestre precedente (+0,6%). Secondo i dati di Veneto Congiuntura, il progresso deriva principalmente dalle vendite registrate nella grande distribuzione (+2,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno), mentre continua a soffrire il commercio al dettaglio (variazioni annue pari a -1,6% per i prodotti alimentari e -1,3% per quelli non alimentari).

Nonostante si sia registrato nell’ultimo periodo un leggero rialzo dopo dieci trimestri consecutivi con segno negativo il clima di fiducia dei consumatori non esprime ancora un’effettiva ripresa dei consumi. Secondo, infatti, l’ Osservatorio Findomestic, nel 2013 si assiste in Veneto ad una riduzione dalla spesa per i beni durevoli (-3,5% contro la media Italia del -4,9%), dopo il sensibile calo già registrato nel 2012 (-13%). Cresce l’acquisto di auto usate (+1%), di elettrodomestici (2,3%) e di prodotti dell’information technology (4,7%); calano invece i prodotti elettronici di consumo (-14,8%), i mobili (-6,1%) e le auto nuove (-7,7%).

A livello provinciale Venezia registra la contrazione dei consumi maggiore (-5,8%), seguita, poi, da Rovigo (-5,6%); più contenute le flessioni a Belluno (-3%) e Vicenza (-2,6%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *