In forte crescita i fallimenti a Nordest

Il Veneto è la terza regione italiana per numero di fallimenti 1.255 in tutto nel 2013 (+16,1%), dietro a Lazio e Lombardia. Più contenuti i dati Friuli Venezia Giulia, passata dai 264 fallimenti registrati nel 2012 ai 302 del 2013, con una crescita del 14% e del Trentino Alto Adige, da 143 a 174 fallimenti, +21,7%. In tutto, nel Nordest sono fallite 1.731 imprese, un dato in controtendenza rispetto all’anno precedente: nel 2012 il numero di procedure era diminuito del 3,6% sull’anno precedente, mentre nel 2013 si osserva un balzo del 19,7%.

Nel complesso, secondo l’ Osservatorio Cerved, il numero di fallimenti nel 2013 ha superato quota 14mila e tale fenomeno ha riguardato tutti i macro-settori in particolare le imprese del terziario con un aumento del 15%. Soffre anche il comparto dell’industria che, dopo il miglioramento osservato nel 2012, registra un incremento del fenomeno a due cifre, +12,9%. Nell’ambito della manifattura, ad eccezione del sistema moda, che vede un calo delle procedure del 3,4%, le procedure aumentano a ritmi importanti nella chimica (+50%), nella siderurgia (+26,8%) e nel sistema casa (+22,4%). Nell’edilizia, nonostante la situazione particolarmente critica, i fallimenti aumentano a un ritmo minore, +8,6% rispetto al 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *