Regioni “innovative” d’Italia: Veneto indietro nella classifica europea

Nell’ultimo rapporto “Regional Innovation Scoreboard 2014” della Commissione Ue emerge che Piemonte, Friuli – Venezia Giulia ed Emilia Romagna sono le tre regioni in Italia più avanzate in termini di innovazione.

Nella classifica complessiva stilata dalla Commissione UE le regioni europee sono state suddivise in quattro gruppi: “leader”, “follower”, “moderate” e “modest”. Per quanto riguarda le regioni italiane nessuna compare nel gruppo degli “innovation leader”, mentre nel gruppo “follower” si annoverano Piemonte, Friuli – Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Il Veneto e le restanti regioni italiane si inseriscono, invece, nel gruppo dei “moderate innovators”.

Nel complesso l’Italia è in ritardo sul fronte dell’innovazione, al pari di Grecia, Spagna, Ungheria e Repubblica Ceca. Sebbene il suo “rendimento innovativo” sia cresciuto costantemente fino al 2012, registra un calo nel 2013. L’Italia, infatti, presenta risultati inferiori alla media Ue per la maggior parte degli indicatori, realizzando un rallentamento della crescita negli “Investimenti di capitali di ventura”, nelle “Spese per l’innovazione” diverse da quelle per attività di “Ricerca&Sviluppo”, nei “Disegni e modelli dell’Ue” e nell’”Occupazione in attività a elevata intensità di conoscenze”. Segnali di forte crescita si segnalano, invece, nei “dottorandi extraeuropei”, nelle “Entrate dall’estero” derivanti da licenze e brevetti, nelle “Co-pubblicazioni scientifiche internazionali” e nei “Marchi dell’Ue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *